In Dentro alla comunicazione, Internet e dintorni, Ufficio stampa

googlegreen

Nell’evoluzione del giornalismo e più in generale del mondo della comunicazione, anche la fruizione di dati numerici e statistici cambia. Dati e informazioni numeriche su determinati territori, abitudini, tipi di spese o d’investimento, sono oggi frubili a tutti grazie all’ infografica, information graphic o infographic. Il quadro della nuova era dell’informazione, si muove attraverso decine e decine di dati, ecco perchè la via grafica viene in aiuto alla comprensione e al dipanamento dell’enorme mole di numeri.

Si tratta di organizzare dati e informazioni in forma grafica. I principi dell’infodesign sono quelli di rendere il più semplice ed immediatamente intuibile la lettura dei dati. Si ricorre a questo tipo di informazione in tutti i casi nei quali si voglia trasmettere in modo semplice e immediato un’informazione. I mezzi sono molti, ed evolvono di giorno in giorno, ad esempio tabelle, grafici, mappe, simboli, colori,disegni etc etc.

J.W.Turkey, analista, nel 1977 affermava: “Il grande valore di un’immagine è quando essa ci forza a comprendere cose che mai ci saremmo aspettati di vedere”. Tufte, statistico e scultore, lo definisce un processo che incorpora molte dimensioni di informazioni in un’immagine bidimensionale.

L’infographic rappresenta un modo per comprendere meglio noi stessi, il mondo intorno. Numeri riguardanti calcoli di spesa annua o mensile,

infografica

l’utilizzo del tempo libero ma anche i numeri riguardanti il lavoro, l’agricoltura o quelli che raccontano i comportamenti umani nei vari aspetti della vita, sono fruibili grazie a questo modo di fare informazione. Oggi, siamo circondati da flussi di dati, tutti vogliono comunicare qualcosa e non sempre il messaggio è così chiaro. Ecco che l’infografica permette a chiunque guardi l’immagine di comprenderlo.

Se fosse necessario dirlo, la rete internet ha messo il becco anche qui. La rappresentazione infografica è fruibile in rete e qui viene anche animata. Il risultato è l’ancor più diretta comprensione del dato rapprersentato. Oltre a questo l’infodesign produce una diffusione sempre maggiore di dati e informazioni. In più, stimola i grafici e gli addetti ai lavori alla ricerca di innovative e sempre più efficaci rappresentazioni.

Vi sono siti come FlowingData, Bakkemoen e Chartporn da tenere presenti se si è interessati al giornalismo visuale o all’infografica.

Scrivi il tuo commento