In Comunicati stampa

Saranno tra i regali più gettonati di Natale, ma quanto sono solidi i Tablet più diffusi? SquareTrade ha sottoposto i dieci modelli più in voga ad un test di resistenza per valutarne la facilità di rottura.

I tablet compatti e di piccole dimensioni sono più resistenti ai danni accidentali mentre quelli dotati di schermo più ampio sono a maggior rischio di danneggiamento. E’ quanto emerge dai risultati dei test di resistenza condotti da  SquareTrade sui 10 tablet più popolari del momento.

Con milioni di consumatori intenzionati a mettere sotto l’albero di Natale uno di questi apparecchi, i “Breakability Test”  appena effettuati forniscono indicazioni utili sul grado di resistenza alla caduta in acqua, sulla “manegevolezza”, su dimensioni, peso e su tutti quei fattori che contribuiscono al verificarsi di rovinosi danni accidentali.

Le misurazioni avvengono riproducendo le situazioni di pericolo più comuni nella nostra vita di tutti i giorni e concorrono a determinare un punteggio da 1 a 10, dove al punteggio più alto corrisponde un più elevato livello di rischio.

Dalle analisi condotte, il Samsung Galaxy Tab S 8.4 risulta essere il tablet più solido sul mercato con un indice di fragilità pari a 3,3. Il Tmax 9HD è invece il modello a più alto rischio con un fattore di “pericolo” pari a 8,2.

Nel complesso, i tablet compatti hanno ottenuto risultati superiori alle attese sia nei test di caduta che in quelli di immersione. Modelli come il Sony Xperia Z3 e l’iPad Mini 3 hanno riportato punteggi ampiamente positivi. Un prezzo di fascia media può andare d’accordo con la solidità come ha dimostrato egregiamente l’Asus Memo Pad 7.

IL VIDEO DEI TEST SU YOUTUBE: https://www.youtube.com/watch?v=btJxsc_LlM4

Tablet_Holiday_Breakability_Scorecard_ITALIAN

 

Scrivi il tuo commento