In Dentro alla comunicazione, Internet e dintorni

 Era già presente almeno da ottobre sulle riviste patinate come suggerimento per un regalo natalizio. E l’idea ha avuto parecchi consensi, secondo Amazon, compagnia leader nel commercio elettronico: il giorno di Natale gli e-book sono stati i più venduti  e regalati. C’è stato addiritura chi ha fatto l’ordine nel pomeriggio della Vigilia per riceverlo giusto in tempo per mettere l’oggetto del desiderio sotto l’albero la sera.

Amazon ha dichiarato che Kindle ( un lettore di e-book che permette tramite una connessione di caricare i contenuti desiderati con uno schermo di 6 pollici) è diventato l’oggetto più regalato nella storia della Compagnia.  Per la prima volta nella storia  sono stati venduti più libri digitali di quelli di carta.  Il 14 dicembre  sono stati venduti prodotti per una media di 110 al secondo. I numeri parlano chiaro, che i gadget elettronici siano i più regalati e prendano sempre più campo è risaputo ed ora sta entrando ina campo anche  l’editoria digitale.

I vantaggi, che valgono anche in linea generale per l’elettronico, sono la velocità, la varietà e l’innovazione e la privacy.  Veloci nell’acquisto così come nella consegna della merce. Varietà di titoli diversi, tutti disponibili immediatamente.  Privacy della propria casa così da poter acquistare ogni genere disponibile senza presenza di giudizio o sguardo altrui.

La classifica vede, a seguire l’e-book,  l’Ipod Touch, il Gps Garmin poi i video giochi e le console.  E in più rimane l’ovvietà che sia così facile con un clic portarsi a casa qualsiasi cosa in un attimo. Io rimango dell’opinione che sfogliare  le pagine,  sentire l’odore della carta stampata sia meglio che mettere fra noi e l’autore un “aggeggio” elettronico.

Può andar bene per il lavoro, per chi ha poco tempo. Ma il tempo dedicato ad un libro non era quello che ciascuno prendeva per se stesso? Inevitabile vantaggio quello dipoter avere centinaia di titoli a disposizione  ma rimango dell’opinione che anche le librerie siano un buon luogo per trascorrere un pò di  tempo.

Ancora una sola nota sul fatto che la velocità del nostro clic corrisponde alla velocità di esseri umani che passano le giornate a impacchettare e caricare su camion,  aerei i nostri bei gadget così velocemente acquistati.  Non rimane che dire buona lettura qualunque sia il supporto utilizzato.

Scrivi il tuo commento